Archivio per mese: ottobre 2005

Google Reader

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Oggi ho provato Google Reader (beta) dopo aver letto diversi pareri che lo definivano un servizio mediocre In gran parte mi sento di confermare visto che non mi ha entusiasmato, tuttavia ci sono alcune funzionalità davvero comode.

Chi dispone di un account GMail può utilizzare gli stessi dati per il login, risulta quindi comodo avere diversi servizi accessibili in maniera centralizzata da un unico account. Al login mi accorgo di un bug Java Script grazie al debug degli script attivo nel browser: cliccando sui pulsanti di navigazione quando il Feed Reader è vuoto, si riceve l’errore seguente:

Bug Javascript in Google Reader - Clicca per ingrandire

Molto comoda la possibilità di importare elenchi di Feed esterni, scomodo e macchinoso l’unico metodo di sottoscrizione feed, ovvero l’inserimento manuale “1 ad 1”; inoltre le operazioni di iscrizione e cancellazione da un Feed non avvengono in tempo reale ma dopo diversi minuti, senza avvisare l’utente.

L’interfaccia è molto semplice e scematica e la navigazione tra i post è agevolata da combinazioni di tasti (anche se non capisco come hanno deciso di legare una determinata lettera alla relativa funzione), ma alcune funzioni sono nascoste e bisogna fare un po’ di pratica prima di venirne a capo.

Per ora l’aggiornamento del contenuto dei Feed avviene manualmente con l’apposito pulsante, mentre è automatica al primo login. Insolito che la lettura di un post non lo marchi subito come “già letto”.

Questa la prima impressione personale, ma nei prossimi giorni continuerò ad utilizzarlo e se necessario aggiornerò questo post.

Update 04/11/05 – Qualche mini bug:
– il nome dell’autore del post e la data sono attaccate (manca lo spazio)
– una volta finito di leggere i nuovi post vengono tutti marcati come già letti, ma facendo il refresh tramite l’apposito link, tali post vengono rimarcati come da leggere
– durante la procedura di inserimento di un nuovo feed, viene mostrata l’anteprima e richiesta conferma della sottoscrizione, ma subito dopo non è presente nell’elenco delle iscrizioni né non compaiono i post relativi

Attenzione Skype out

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Paolo segnala nella sua newsletter:

se avete acquistato traffico telefonico su Skype e non lo usate almeno una volta ogni 180 giorni, perdete i vostri soldi. La clausola, piuttosto ben nascosta al punto 6.5 delle condizioni del servizio (in inglese), recita testualmente: “A credit balance for SkypeOut service expires 180 days after last chargeable usage of SkypeOut service. Credit balances not used within said 180 day period will be lost.”: link contratto.
Nessun problema per le chiamate da computer a computer, ma se usate SkypeOut, il servizio di Skype che consente (a pagamento) di fare chiamate da computer a qualsiasi normale telefono, fate attenzione a non lasciar trascorrere più di 180 giorni senza usare il servizio a pagamento.

 Torna su