Archivio per mese: ottobre 2009

Voglio essere in prima pagina su Google!

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Riflettevo da un po’ su questa cosa: ormai non c’è cliente che non concluda l’incontro con un “dobbiamo essere in prima pagina su Google” o un surrogato a piacere.

ClassificaIn pochi pensano agli obiettivi del sito, a quello che vorrebbero ottenere con i visitatori o alla qualità dei contatti. Credo che questo sia indice di un approccio superficiale, poco orientato ai risultati e più votato allo sterile apparire migliori degli altri. Non si tratta di scegliere tra brand, vendita, presenza… bensì di un banale disguido la cui chiave di volta è lì, in bella vista, ancorata a quella semplice parola: “primo”.

Posizionarsi in prima pagina non può essere lo scopo, ma al massimo il mezzo (uno dei tanti, peraltro). La richiesta di un buon imprenditore, secondo me, dovrebbe essere simile a “voglio ottenere 1.000.000 di visite in un mese” oppure “voglio ricevere 5.000 mail all’anno di persone interessate a” o ancora “voglio raddoppiare le vendite online di”. Il resto vien da se’.

Probabilmente alla base di tutto ci sono anche le mirabolanti promesse delle agenzie, ma dopo l’iniziale offuscamento una mente pensante può e deve uscire da questa logica. O no?

Sito web: ricerca per chiave parziale o per chiave esatta?

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Discutevo con un collega sulla modalità di ricerca che stiamo utilizzando per un sito web in lavorazione, nello specifico cercavamo di capire quale fosse il metodo corretto per semplificare la vita agli utenti offrendo loro i risultati migliori.

Due tipi di ricerca

Con ricerca per chiave parziale intendo quella in grado di restituire tutte le parole che contengono la chiave indicata, ad esempio cercando il termine “anno” potrei ottenere tra i risultati tutte le seguenti parole:
– anno, keyword uguale
annoverare, keyword all’inizio della parola (anno…)
pannolini, keyword in mezzo alla parola (…anno…)
capodanno, keyword alla fine della parola  (…anno)

Con ricerca per chiave esatta invece intendo quella in grado di recuperare esclusivamente le parole identiche alla chiave di ricerca, pertanto nell’esempio precedente otterrei solamente il primo risultato, “anno”.

Possiamo dire che la ricerca per chiave esatta restituisce sempre un sottoinsieme dei risultati della ricerca per chiave parziale, quindi un numero di risultati minore, ma perfettamente in linea con quanto cercato. Viceversa la ricerca parziale fornisce un numero di risultati maggiore però ad ampio spettro.

Lettere in legno (Scarabeo)

Qualche verifica

…Empirica: io. Ho provato ad analizzare il mio comportamento quando devo effettuare una ricerca. Su Google, ad esempio, cerco sempre con chiavi esatte (tranne in rari casi), invece quando ho davanti un testo e desidero cercare qualcosa lo faccio quasi sempre con chiavi parziali.

…Oggettiva: i motori. I form presenti su tutti i motori offrono come modalità predefinita la ricerca per chiave parziale, fermo restando che se trovano una corrispondenza esatta le danno maggior valore in termini di qualità del risultato. Sulle chiavi multiple poi la cosa è più chiara in quanto, per indicare la ricerca con chiave esatta, necessitano della sintassi con le doppie virgolette.

…Statistica: gli utenti. Non ho moltissimi dati, ma sulla base di 25.000 ricerche effettuate direttamente sul mio blog (per un totale di 3.000 chiavi diverse) scopro che nella top 50 per frequenza ci sono solamente 3 chiavi parziali.

Conclusioni

Probabilmente non esiste una risposta oggettiva e il metodo migliore dipende dal singolo caso (con propensione sulla ricerca per chiave esatta), però mi piacerebbe sentire qualche altra esperienza ed altri pareri in merito. Voi cosa dite?

 Torna su