Archivio per mese: febbraio 2013

e-Commerce best pratices: generalisti o specializzati (4 di 7)

5.00 avg. rating (93% score) - 1 vote

Specializzazione

Gli amanti delle bollicine anni ’80 avrebbero detto “per molti ma non per tutti” (alzi la mano chi non se lo ricorda!). In sostanza significa abbandonare il generico per abbracciare lo specifico. Questa è, secondo me, una buona pratica per chi si avvicina al mondo dell’e-Commerce: lasciare la massa per curare l’elite. Si tratta di un aspetto difficile da far digerire al commerciante, il quale ha spesso l’impressione che riempiendo la bancarella si abbiano maggiori possibilità di rispondere all’esigenza (cerchi X, ma poi compri Y). Avrete di certo sentito parlare di “nicchia”, un consiglio condiviso un po’ da tutti nell’online, di fatto parliamo ancora di “specializzazione”.

Oybo, uno shop specializzato in calzini... spaiati!

I siti specializzati vendono uno o pochi prodotti, magari in più varianti, rivolgendosi esclusivamente a un segmento di pubblico limitato.

 

Specializzarsi è un’arte: un mix di sensazioni dettate dall’esperienza e dai numeri raccolti in maniera più o meno scientifica (strumenti online, report acquistabili, numeri e dati provenienti da e-Commerce simili ecc.). Nel dubbio? Un test: pagina + campagna. Attraverso una landing page creata su misura e una campagna di base low cost (es. PPC) è possibile valutare l’effettiva reazione degli utenti di riferimento e al contempo raccogliere un po’ di dati veritieri.

Insomma, nessuno ci ha ordinato di iniziare a vendere online con un catalogo da centinaia di prodotti (bisogna anche avere la forza economica per farlo!). Potrebbe bastarne uno solo, magari ad alto margine: alcune aziende italiane raccolgono online più di 200 ordini al giorno con una singola offerta. O, ancora, si potrebbe lavorare per essere l’unica azienda a vendere online, in Italia, un determinato prodotto (es. per licenza, per importazione o produzione in proprio).

Ecco alcuni esempi di siti che puntano sulla specializzazione: GoSphero.com, Gopro.com e ConvegnoGT.it

 Torna su