Convegno AICEL: perché l’e-Commerce è più sicuro del commerce

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Live blogging e qualche appunto da Desenzano del Garda, parla Matteo Rigamonti di Pixart.it.

Fanno tutto totalmente online: niente personalizzazioni, niente ritiro in sede, etc. Solo transazioni online, di ogni tipo. Ci vuole coraggio ad aprire un’azienda “normale”, non un’azienda che fa e-Commerce.

Quando si fa e-Commerce i rischi sono bassissimi, secondo questa esperienza e la racconta con i prossimi esempi. Sentenza della corte americana: “sicuro non vuol dire privo di rischi”.

La percezione della sicurezza è diversa dalla realtà, ad esempio su due foto: la prima rappresenta una famiglia che fa una gita in bicicletta, la seconda una famiglia in gita in macchina. Tutti preferiscono la prima perché da sensazione di tranquillità, ma una passeggiata in bicicletta è 9 volte più rischiosa di una in macchina. 🙂

Come migliorare la percezione di sicurezza dei clienti? Battere la naturale esitazione verso il nuovo e il diverso. Applicare le regole più elementari del marketing (es. un benzinaio che vende a 10 centesimi un litro di benzina batterebbe qualsiasi barriera di fiducia). Specializzarsi, scegliere pochi prodotti/servizi e farli bene ottenendo la fiducia dei clienti. Ambiente professionale. Dal 2000 Pixart ha trentuplicato il fatturato a seguito dell’ingresso su internet e dell’utilizzo del web come unico canale di vendita.

Al cliente conviene comprare online: c’è un contratto che lo tutela (che normalmente non c’è offline), paga posticipato con carta di credito, ha il rimborso se lo truffano o se il prodotto non piace, il venditore non ha potere di convinzione al momento della consegna quindi se il prodotto non piace non potrà mai cambiare idea, ci sono risparmi di denaro e tempo (niente viaggi, spese, etc).

Gli svantaggi dell’e-Commerce: bisogna far fattura su tutto, anche per ordini da 3 euro, bisogna gestire i corrieri con tutto quello che comporta, per le società delle carte di credito il cliente ha sempre ragione sul merchant anche in casi assurdi, difficoltà nel creare un profondo rapporto di fiducia in quanto manca il rapporto interpersonale e conseguenti telefonate lunghissime di supporto, il merchant è costretto ad offrire un prodotto perfetto.

Pixart ha 1 contestazione ogni 12.000 transazioni con carta di credito, anche perché loro rifanno il lavoro se il cliente non è soddisfatto (tenendo conto del cliente per il futuro in maniera da evitare i furbi). Fanno 1,5 milioni di euro di transato al mese per 300/400 ordini con carta di credito. Lo stesso numero per contrassegno e 100 circa con bonifico anticipato (dove hanno in media 2 truffe ogni 1.000 ordini). Hanno solo 2 cause su 120.000 ordini negli ultimi sei mesi, principalmente per ritardi di consegna del corriere.

2 commenti per Convegno AICEL: perché l’e-Commerce è più sicuro del commerce
  1. Fabio Rispondi

    Articolo interessante 🙂

  2. marlenekk Rispondi

    fabio: grazie! : - ) si tratta di live blogging, cioé appunti presi in tempo reale durante la conferenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato. Inserisci il tuo nome, la tua mail e il commento.