Sarò la tua Venere storpia, a-ah!

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Venere.com - prenotazioni alberghiereVenere.com ha un sito bellissimo, ricco di immagini, piuttosto facile da utilizzare e con tante informazioni. L’ho utilizzato per la prima volta da utente per cercare un agriturismo in Toscana per il ponte del 25 aprile e sono davvero rimasto piacevolmente soddisfatto dall’esperienza di navigazione, cosa che non mi capita spesso 😀 Mi trovo quindi spinto dalla gradevolezza del sito, dalla sicurezza che questo brand offre e dai giudizi positivi dell’utenza ad avviare la procedure per prenotare il mio weekend in agriturismo.

La pagina di conferma della prenotazione, che tutti possono vedere senza completare la procedura, è così composta: riepilogo della richiesta, dati del viaggiatore (con una gif 250 x 130 che recita “privacy garantita!”), dati della carta di credito (con relativa gif 250 x 170 che recita “nessun addebito!”), pulsante per continuare. La pagina è in https. Ora, sarò stato anche pirla io a non cliccare sulla frase “Nessun addebito! Solo a garanzia della prenotazione”, la quale mi avrebbe aperto un popup contenente le seguenti indicazioni:

Nessun addebito! Solo a garanzia della prenotazione
Venere.com non effettua alcun addebito sulla tua carta di credito.
Il pagamento dovrà essere effettuato in hotel utilizzando contanti, assegno o carta di credito. I dati di carta di credito vengono inviati a garanzia della prenotazione direttamente agli hotel che effettuano addebiti solo in caso di cancellazione oltre i termini.

Allora, non so se si legge bene, in questo popup c’è una frase che ripeto “I dati di carta di credito vengono inviati a garanzia della prenotazione direttamente agli hotel“. Bene, un’informazione del genere andrebbe messa nella pagina principale. Anzi, un metodo del genere NON dovrebbe essere usato! Anche perché io, stupido utente, mi sono accorto della cosa solo dopo qualche minuto, quando mi è arrivata la mail di conferma da parte del sito. La mail di riepilogo infatti diceva “I dati di carta di credito da te inseriti sono stati inviati direttamente alla struttura. Non sono visibili in questo report per ragioni di sicurezza.” Ci credo che non me li hanno inviati per ragioni di sicurezza! Mi chiedo se invece all’agriturismo abbiano inviato una mail con i miei dati o se ogni agriturismo abbia un pannello di controllo per accedere al numero della mia carta di credito da ricaricare nel caso io decidessi all’ultimo minuto di non andare. In entrambi i casi mi sembra decisamente insicuro!! Troppo insicuro per un brand come Venere.com!

Purtroppo poi l’agriturismo che avevo richiesto di prenotare non aveva più disponibilità di camere (anche se sul sito era segnato come tale, ma diceva che per essere sicuri della prenotazione bisognava attendere 24-48 e ricevere una conferma scritta da parte della struttura), allora mi arriva una nuova mail automatica da parte di Venere.com che mi dice:

Disponibilità, tariffe e conferme, sono gestite direttamente dagli alberghi; a volte purtroppo le strutture aggiornano con ritardo il nostro sistema.
Al fine di facilitarti nella ricerca di una possibile alternativa, Venere.com ha inviato la tua richiesta a tutte le strutture compatibili con le caratteristiche da te scelte, omettendo ovviamente per ragioni di sicurezza gli estremi della tua carta di credito.
Riceverai una o più offerte da parte di altri alberghi, che senza impegno potrai tranquillamente valutare. Se una di queste offerte fosse di tuo gradimento nella mail troverai tutti i dettagli su come accettarla.

Va bene, nessun problema per il fatto che non c’era posto, capita. Ma chi ha detto che volevo mandare i miei dati a tutti gli agriturismi compatibili con le caratteristiche da me scelte?! Certo, grazie per aver ovviamente omesso i dati della mia carta di credito…
Siccome poi di fondo so di essere un rompi coglioni, ho riprovato a fare tutta la procedura senza concluderla e a leggermi ogni popup, quello specifico sulla privacy dice:

I dati saranno comunicati esclusivamente ai soggetti necessari all’espletamento del contratto di prenotazione (ad es. l’hotel scelto per il soggiorno). Non sarà data altra diffusione dei dati al di fuori di questo ambito.

Nell’esempio c’è scritto al singolare: LO hotel, e suppongo che i “soggetti necessari” siano: la stessa Venere.com nella figura del responsabile della gestione dati, i suoi tecnici autorizzati ed il sistema, nonché ovviamente l’agriturismo a cui ero interessato. Non di certo tutti gli agriturismi che corrispondono alle mie necessità. Ok, sarò fiscale e sicuramente mi sarà perso delle zone del sito in cui ci sono testi che vanificano quanto ho appena scritto, ma il fatto di mandare il numero della mia carta di credito in chiaro a qualcuno mi ha fatto davvero girare le scatole! Qualcuno ha maggiori informazioni, anche tecniche, sulla politica di gestione? Sarei proprio curiosi di sapere…

9 commenti per Sarò la tua Venere storpia, a-ah!
  1. Samuele Rispondi

    Secondo me hai un po’ troppe pretese. Come pretendi che un Albergo prenoti ad uno sconosciuto una stanza per uno dei weekend più trafficati dell’anno senza alcuna garanzia?
    Io ho usato Venere spesso e finora non ho mai avuto problemi.

  2. Marlenek Rispondi

    Ciao Samuele, forse mi sono spiegato male. Il problema non e’ offrire garanzie o dare un acconto (altrimenti non avrei inserito la mia carta), quello che dici tu mi sembra il minimo. La mia delusione deriva da due punti: 1) io ho fornito la carta a Venere non all’albergo poiche’ di Venere mi fido e suppongo abbia le possibilita’ di garantire la sicurezza dei miei dati, tuttavia queste informazioni vengono girate all’agriturismo FORSE via mail o comunque sia non in forma protetta. 2) se l’albergo non ha disponibiilta’, nonostante sia indicata sul sito, la mia richiesta ed i miei dati vengono girati a tutti gli hotel, clienti di Venere, che corrispondono alle caratteristiche dell’UNICO che ho scelto io. Tutto qui… che poi io abbia troppe pretese è un dato di fatto, mi conosco : - )

  3. Lebowsky Rispondi

    Ciao Daniele. Conosco Venere sia perché ogni tanto prenoto un albergo, sia per ragioni di lavoro. Così come conosco purtroppo bene le procedure e le legislazioni relative agli alberghi, per aver realizzato portali di ebooking: da qualche anno, almeno che tu non sia un loro cliente abituale, gli hotel chiedono sempre la carta di credito come garanzia di prenotazione. Ciò vuol dire che se tu non disdici entro il termine previsto (24/48h a seconda dei posti) e non ti presenti, loro possono addebitarti il cosìddetto "no-show". Come se non adoperando la tua carta? Anche se prenoti telefonicamente, ti chiedono la carta a voce o (pensa tu) via fax o via mail (i più stolti). Concordo però sul fatto che i processi potrebbero essere diversi: ad esempio le strutture alternative potrebbero ricevere i soli dati del soggiorno e tu potresti essere mascherato da utente XYZ la cui identità è cognita alla sola Venere; la tua carta potrebbe essere fornita all’albergo solo dopo conferma della transazione e dunque della disponibilità/accettazione della prenotazione (mai e poi mai accetterebbero di lasciare la carta a Venere). Ti faccio infine il caso di un gestionale alberghiero by IBM: le carte sono accessibili a tutti gli operatori di reception, in chiaro, basta che si loggino all’inizio del loro turno… Sulla sicurezza c’è ancora molto da lavorare! Ciao ; - )

  4. Marlenek Rispondi

    Infatti io parlavo proprio di questo! E’ normale dare la carta per prenotare, mi va bene. Non mi va bene che la mandino all’albergo via mail. Come non mi va bene che mandino la mia richiesta in giro con i miei dati, perché non ho richiesto questo servizio!

  5. mary Rispondi

    E’ risaputo che non esite nessun sito che può prenotare con controlloo disponibilità eppure vi otinate a crederci. Immaginiamo un hotel che è registrato con minimo una 50 di siti a prenotazione (ce ne sono migliaia) pensate che ogni mattina si mettono li ad aggiornare le loro disponibilità per venere o per chi sa chi. Dovrebbero mettere una eprsona a lavorare dalla mattina alla sera solo per aggiornare le disponibilità. Se cè disponibilità o non cè disponibilità venere e gli altri ti diranno sempre di attendere uan conferma …se questa la chiamate prenotazione on line..meglio telefonare, perchè prima che l’ hotel vi risponde passsano minimo 24 ore.
    Meglio parlare direttamente, meglio telefonarle le strutture, meglio visitare i loro siti internet ufficiali. Dove dovete andare a palermo..bene andate su pagine gialle scrigete città palermo e hotel e troverete una lista di siti internet ufficiali.
    Internet vi dà cosi tanta mobilità che vi siete fossilizzati su questi siti a prenotazione …che non fanno altro che arrichirsi in base a quale servizio vorrei sapere. Prenotano on line? no dovete attendere conferma, sono aggiornati? no non sono aggiornati e tanto altro.

  6. mary Rispondi

    E’ risaputo che non esite nessun sito che può prenotare con controlloo disponibilità eppure vi otinate a crederci. Immaginiamo un hotel che è registrato con minimo una 50 di siti a prenotazione (ce ne sono migliaia) pensate che ogni mattina si mettono li ad aggiornare le loro disponibilità per venere o per chi sa chi. Dovrebbero mettere una eprsona a lavorare dalla mattina alla sera solo per aggiornare le disponibilità. Se cè disponibilità o non cè disponibilità venere e gli altri ti diranno sempre di attendere uan conferma …se questa la chiamate prenotazione on line..meglio telefonare, perchè prima che l’ hotel vi risponde passsano minimo 24 ore.
    Meglio parlare direttamente, meglio telefonarle le strutture, meglio visitare i loro siti internet ufficiali. Dove dovete andare a palermo..bene andate su pagine gialle scrigete città palermo e hotel e troverete una lista di siti internet ufficiali.
    Internet vi dà cosi tanta mobilità che vi siete fossilizzati su questi siti a prenotazione …che non fanno altro che arrichirsi in base a quale servizio vorrei sapere. Prenotano on line? no dovete attendere conferma, sono aggiornati? no non sono aggiornati e tanto altro.

  7. Marlenek Rispondi

    Ciao mary, hai decisamente ragione! Infatti poi ho utilizzato Venere piu’ che altro per avere i giudizi della gente per poi, dove possibile, andare a visitare i siti degli hotel (mamma che orrore!) e telefonare di persona.

  8. Mat Rispondi

    ciao mary,

    devo informarti che le cose sono un po cambiate negli ultimi dieci anni, e che quasi tutti gli alberghi del mondo accedono giornalmente ai loro pannelli di amministrazione disponibilità e prezzi e aggiornano in tempo reale la disponibilità, almeno per quanto concerne le strutture che lavorano in IB (instant booking su Venere e tanti altri come Lastminute, Expedia, Bookings)…….lo so perche’ mi occupo proprio di progettare questi sistemi. Baci

  9. Fabio Rispondi

    ke io sappia ora gli alberghi hanno l’obbligo di mandare in serata alle forze dell’ordine in via telematica i dati degli utenti ke soggiorneranno all’albergo. Ho potuto visionare, anche se abbastanza velocemente, il software. Tra le altre cose è possibile esportare il tutto in un comodo file di testo tabbato. Il motivo per cui avevo visto l’output era proprio poter importare automaticamente i dati su sito a una ora stabilita(in quel caso 2 volte al giorno mi pare). Ora, alla fine non ho avuto il piacere di realizzare il sistema. Ma a quanto mi è parso nell’incontro era possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato. Inserisci il tuo nome, la tua mail e il commento.