corso

Eventi e-Commerce in Italia: i prossimi appuntamenti

4.75 avg. rating (93% score) - 4 votes

Eventi e-Commerce

Dove possiamo incontrarci il prossimo mese per parlare di e-Commerce e Lead Generation? A Bologna per SMAUDigital Update, a Rimini per Web Marketing Festival e a Milano per eMetrics Summit. Conosciamoci di persona!

SMAU

4 e 5 giugno 2015 – SMAU (Bologna)

L’edizione emiliana di SMAU è fissata per i primi di giugno: giovedì 4 alle ore 10:00 parlerò di Mobile Commerce e Multicanalità all’Arena Regione Emilia-Romagna per Hoepli.

Vedremo come utilizziamo inconsapevolmente tutti i canali di vendita che le aziende mettono a disposizione, passando in rassegna alcuni esempi di piccole/grandi realtà. Parleremo del mobile come veicolo di incremento fatturato multicanale (analizzando i numeri di un piccolo shop italiano) e concluderemo con una panoramica su quello che diamo per scontato, quello che possiamo realizzare oggi e quello che accadrà nel prossimo futuro.

Qui riservare il tuo posto e qui per il biglietto di ingresso gratuito in SMAU.

 

Digital Update

17 e 18 giugno 2015 – Digital Update eCommerce (Bologna)

Seconda edizione in pochi mesi per quello che è stato un bellissimo evento formativo, davvero molto partecipato e ricco di feedback positivi. Due giorni intensi di approfondimento strategico sull’e-Commerce con Bernhard Berger, Gianluca Diegoli, Alessandra Farabegoli e me.

Il 18 giugno porterò in aula un caso pratico, il racconto dell’esperienza di una piccolissima azienda retail italiana che, a seguito di un primo fallimento, è riuscita con un minimo investimento a far decollare le vendite del suo shop. Vedremo tutto: la strategia, il modello, l’utilizzo del budget marketing, la SEO, i numeri, gli errori e un sacco di domande/risposte! 🙂

C’è ancora qualche posto disponibile, qui per informazioni e iscrizioni.

 

Festiva del Web Marketing

19 e 20 giugno 2015 – Web Marketing Festival (Rimini)

Un’ampia panoramica sullo stato dell’arte e sulle novità del web marketing: tecniche, strategie e strumenti per avviare una carriera nel mondo del markerting online e per migliorare le performance digitali di chi già opera nel settore. 2 giorni di formazione, 22 sale e 120 relatori, in pratica l’evento sul tema più ricco d’Europa.

Venerdì 19 giugno parlerò di Conversion Rate Optimization portando l’esempio di un piccolo e-Commerce con budget molto limitato per campagne marketing, sul quale ci si è dovuti industriare un po’. Tante piccole ottimizzazioni, alla portata di chiunque e implementabili a basso costo, che nell’insieme hanno reso sostenibile l’attività di vendita online.

Qui per iscriversi a prezzo scontato (fino al 28 maggio).

 

eMetrics Summit

1 e 2 luglio – eMetrics Summit (Milano)

Un evento internazionale, il punto di riferimento della formazione sulla misurazione di attività digitali: siti, video, social, mail ed e-Commerce. Tecniche e best practice per misurare e massimizzare il ROI.

Il 2 luglio alle 12:20 racconterò un caso studio italiano di Lead Generation, un e-Commerce che in tre mesi ha raggiunto oltre 300.000 iscritti, generando brand awareness e passaparola con un’attività di marketing originale. I prospect così raccolti hanno generato da soli, tramite apposita strategia di mail marketing, il 25% del fatturato annuo dell’intero shop.

Qui per informazioni e iscrizione all’evento.

 

Fonte foto thewinnerssummit.com

Corsi e-Commerce ed eventi a Roma, Rimini e Bologna

3.80 avg. rating (78% score) - 5 votes

Daniele Vietri docente in aula

Il 2015 è partito in quarta e tra le attività in cantiere non mancano corsi e-Commerce ed eventi Digital Marketing. Nei prossimi mesi farò tappa a Bologna, Roma e Rimini per condividere, ma anche Padova e ancora Bologna per imparare.

Digital Update (26-27 febbraio, Bologna)

Sold out: www.digitalupdate.it/ecommerce, prossima edizione giugno 2015
Porterò l’esperienza di un piccolo negozio di provincia che, a seguito di un primo fallimento online, è riuscito a far decollare il suo e-Commerce e renderlo sostenibile. Il “dietro le quinte” di uno shop online con risorse limitate: la strategia, gli errori e i risultati.

Be-Wizard (20-21 marzo, Rimini)

Iscrizioni: www.be-wizard.com
Ancora da definire, ma il tema “human-to-human” mi spinge verso alcuni aspetti fondamentali dell’e-Commerce e poco trattati. Vorrei parlare di lead generation portando il caso studio di uno shop italiano che, grazie a un’attenta strategia di acquisizione, ha visto crescere il numero di iscritti al sito di 30 volte in soli 3 mesi, riuscendo poi a monetizzarli con l’e-mail marketing.

eCommerce2day (27-28 marzo, Roma)

Iscrizioni: www.ecommerce2day.com
Parlerò di un e-Commerce retail portando numeri e strategia di ottimizzazione delle vendite. Dell’importanza – non solo teorica – di un approccio mobile e, se il contesto lo permette, multicanale. Chiudendo l’evento con un riepilogo di quanto trattato nei due giorni: traffico, credibilità, relazione, offerta e conversione come principali fattori di successo per un e-Commerce.

 

E poi, con elevato interesse e aspettative, vado ad ascoltare altri casi studio di campagne Facebook e Adwords presso due eventi tematici come Facebook Mastery e AdWorld Experience. Ci sarai anche tu?

Seolab: appunti dal corso SEO illuminato

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

A futura memoria, e con un po’ di ritardo, riporto alcuni degli appunti presi durante il corso SEO Illuminato di SEOLab vinto grazie al contest su Matt Cutts:

Semantica

Michael Gawel

  • usare ADWords, Trends e i suggerimenti nelle ricerche per fare un primo check delle parole chiave legate ad un argomento.
  • osservando i primi siti nella SERP per determinate keyword si può valutare la convenienza di un link che porta valore semantico piuttosto che un link che passa PR o traffico (es. cercando “camera milano” il primo risultato è la Camera di Commercio, non un hotel o un sito di affittacamere).
  • raccolta di keyword correlate analizzando i siti concorrenti, specie se questi sono poco conosciuti e molto in alto nella SERP, cercando di capire il motivo.
  • elencare siti ed aree tematiche per lo scambio di link.
  • usare KWMap o la ricerca con la tilde (parole inerenti secondo le relazioni interne di Google) per generare un elenco di parole chiave inerenti al campo semantico e fornirle al copywriter per la stesura dei testi senza indicargli quali usare
  • una sola parola molto specifica in un testo può già identificare il campo semantico in cui inserire la pagina, ad esempio “cane” è molto generico e potrebbe essere usato per qualsiasi argomento, “pastore tedesco” è più specifico, ma “canis lupus familiaris” è decisamente identificativo dell’argomento di quella pagina.
  • inserire le keyword nei testi delle pagine cross-sezioni con lo scopo di generare una struttura interna di link e di contenuti, sono sufficienti un paio di cross-link sulle parole di ogni sezione a tema e pertinenza.

Forum

Alex Sportelli

  • non è replicabile, quindi il filtro anti duplicazione di Google non può lavorare su questo tipo di contenuto.
  • è apprezzato da Google perché si tratta di uno strumento democratico.
  • esistono plugin che ottimizzano tecnicamente gli URL e le pagine per i motori di ricerca (es. vBSEO per vBullettin).
  • in termini di ottimizzazione vBulletin è molto meglio di phpBB.

Case history Torinospy.com

Anna Porello

  • quando non c’è modo di sapere come un utente cerca il tuo contenuto si può sfruttare il concetto di cross-selling “ti piacerebbe anche…”: si posizionano le pagine per parole chiave vicine all’argomento. In questo caso si tratta di un gioco di ruolo dal vivo per la città quindi tema divertimento, serate, ristoranti, etc.
  • essere onesti e scrivere sulla landing page, magari in forma divertente, che questo sito non parla proprio dell’argomento cercato, ma… di qualcosa di più interessante 🙂
  • lavorare molto sul concetto di notiziabilità del progetto per stimolare la ripresa del lancio, specie dalla stampa.
  • con budget zero hanno usato per promuovere il gioco: link popularity, directory gratuite, article marketing, commenti su forum e blog, scambio link, comunicati stampa (blog e giornalisti, a tema).

Contenuto duplicato

Michael Gawel

  • evitare fattori di penalizzazione e spam: blog spam, redirect javascript, cloni, aggregatori spam, etc.
  • agevolare il lavoro dello spider e del motore, infatti per archiviare correttamente un URL Google deve creare un vettore del documento usando snippets (associa le keyword più importanti), filtro strutturale HTML (associa il tipo di sito) e semantica (associa temi).
  • al momento gli aggregatori sono favoriti nelle SERP e spesso compaiono prima del risultato originale perché:

    – il filtro anti duplicazione li interpreta come autori e gli articoli sono già snippets

    – hanno un’ottima struttura semantica

    – crescita esponenziale di link building

    – scarsa ottimizzazione dei CMS dei siti fonte

    – generano guadagni ADSense

  • le frasi valide per Google devono essere corrette grammaticalmente (è in grado di riconosce soggetto, predicato, complemento!), quindi ad esempio le argomentazioni sono favorite rispetto agli elenchi presenti in molti e-Commerce.
  • la maggior parte degli e-Commerce dispone di schede prodotto uguali agli altri in quanto vengono comprate da fornitori esterni, questo risulta come contenuto duplicato e conviene quindi cambiare modello della pagina (recensioni, coda lunga, struttura diversa).
  • Wikio e Liquida sono gli unici aggregatori italiani che passano valore in quanto non hanno nofollow.
  • in caso di strutture di partner con link diretti è possibile ricevere valore dai backlink dei referral sfruttando l’errore HTTP 301 (eliminando il parametro, facendo il tracking ed assegnando il nuovo indirizzo senza parametro).

Corso SeoLab: di ritorno dal SEO illuminato

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Ieri sono stato al corso SEO organizzato a Milano da SeoLab, si insomma quello che avevo vinto grazie al contest su Matt Cutts.

Alcuni spunti interessanti, soprattutto per il fatto che il corso è stato basato più sul metodo che sulla tecnica. Io poi ero maggiormente interessato ai case history (che hanno coperto circa meta’ giornata) avendo comunque un’esperienza lavorativa orientata alla SEO.

Ho trovato molto valida e utile il racconto del progetto Torinospy, presentata da Big Boss Jennifer in persona! Non riuscendo a riassumere ed elencare un insieme di parole chiave associate all’evento hanno pensato di associare l’evento stesso a ricerche geografiche per temi simili (divertimento). Quindi si sono posizionati per ristoranti, serate, pub, discoteche a Torino per poi avvisare l’utente, sulla landing page stessa, che in questo sito non avrebbe trovato quello che stava cercando, ma… qualcosa di meglio! Molto originale anche la scelta di rendere notiziabile l’evento con alcuni piccoli stratagemmi.

Anche l’esperienza di WebMarketingForum è stata utile con il racconto delle scelte strategiche che ha dovuto affrontare. Aggiungerei che il maggior costo di un forum risiede nella gestione e nei moderatori e soprattutto che questo, secondo me, è uno degli ingredienti del successo (che quindi diventerebbero 8 :-)).

Infine il carismatico Michael Gawel, col suo informalissimo approccio all’aula, mi ha fatto pensare e sorridere in più di un’occasione. Dalla sua sessione porto a casa una procedura da rielaborare e seguire per le attività di ottimizzazione e scelta delle chiavi, nonché qualche trucchetto molto utile (il 301 per affiliati, su tutti).

Come al solito poi le chiacchiere a pranzo piuttosto che in pausa caffè sono quelle che aggiungono altro valore alla giornata.  Insomma grazie per la giornata e complimenti anche per la scelta dell’hotel, comodissimo da raggiungere e da “vivere”.

Caricatura di Matt Cutts

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

I ragazzi di SEOLab terranno a Milano e Roma due corsi in aula molto interessanti per argomenti e modalità. Nello specifico si tratta del corso SEO illuminato “per scalare le vette dei motori di ricerca e scoprire i segreti del web marketing” e del corso Play with ROIapprofondimenti sul buzz/viral marketing (facebook, social networks, widgets)“.

Per promuoverli hanno pensato anche ad un simpatico contest a tema… ed io vado matto per le sfide! 😀 L’idea è quella di vendicarsi, scherzosamente ed a nome di tutta la comunità SEO, nei confronti di Matt Cutts: l’ingegnere di Google è infatti il responsabile del team Web Spam e come tale definisce chi/cosa rientra in questa categoria, con tutte le conseguenze del caso.

La proposta è quella di realizzare una caricatura o un fotomontaggio del buon Matt e in premio ci sono 4 posti per i relativi corsi. La giuria che decreterà i vincitori è composta da alcuni docenti e rappresentanti dell’azienda ed il concorso termina tra pochi giorni. Io ho deciso di partecipare con questo disegno realizzato a quattro mani con Mafalda:

Caricatura Matt Cutts

Insomma, se tra qualche giorno dovessi scomparire inspiegabilmente dai risultati di Google sapete perché. 😀

Update 19 maggio: ho ricevuto una mail da SEOLab e sembra che io sia tra i fortunati vincitori del contest, yeah!! Parteciperò quindi all’edizione milanese del corso “Seo illuminato“.

 Torna su