feed

Google Shopping: prodotti in attesa di revisione

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Google Shopping è un comparatore di prezzi gratuito di cui ho parlato un paio di volte sul blog. I servizi offerti da Google Shopping sono un’opportunità da cogliere per chi gestisce un e-Commerce perché e a fronte di un minimo sforzo si possono ottenere gratuitamente visitatori molto interessati (i prodotti, inoltre, compaiono nella S.E.R.P. evidenziati da un’immagine).

I prodotti di Google Shopping tra i risultati delle ricerche su Google

Pubblicare i prodotti su Google Shopping è molto semplice: basta registrarsi su Google Merchant Center e indicare il feed che esporta le schede prodotto (qui le istruzioni e le specifiche sul feed prodotti).

In attesa di revisione

Dopo aver indicato l’indirizzo del feed, un sistema automatico avvisa di eventuali problemi tecnici legati a imprecisioni o dati mancanti. Gli errori più comuni sono la lunghezza minima e massima del testo, i nomi dei campi coerenti con la lingua del sito ecc.
Poi, quando il feed risulta in linea con il formato richiesto da Google Merchant Center, i prodotti vengono messi nello stato “in attesa di revisione e qui iniziano le ansie dei merchant e dei developer. 😉

Elenco prodotti approvati per Google Shopping

Per gestire gli errori che non vengono individuati dalle macchine, infatti, c’è il revisore umano “obbligatorio”. 🙂 Ecco un estratto della mail arrivata a un merchant, dopo alcune settimane dalla sottomissione a buon fine del feed e con tutti i prodotti “in attesa di revisione“:

…abbiamo rilevato alcuni problemi con i tuoi articoli:

1. Prezzi errati
2. Accesso richiesto

Problemi:

1. Prezzi errati

Il prezzo di uno o più articoli nel tuo feed di dati non coincide con il
prezzo trovato nella pagina prodotto del tuo sito web. Aggiorna il feed
per assicurarti che tutti i prezzi indicati coincidano con i prezzi
visualizzati nelle pagine prodotto. Per evitare questo problema,
assicurati di aggiornare il feed ogni volta che modifichi le informazioni
sui prezzi sul tuo sito.

2. Accesso richiesto

Gli URL indicati nel feed rimandano a pagine che richiedono agli utenti di
inserire informazioni per poter visualizzare informazioni dettagliate su
un articolo. Per garantire ai nostri utenti la migliore esperienza di
ricerca possibile, non possiamo inserire articoli che sia possibile
visualizzare soltanto eseguendo l’accesso. Visita la pagina all’indirizzo
http://www.google.com/support/merchants/bin/answer.py?hl=it&answer=188484
per verificare che tutti i tuoi articoli siano conformi al Regolamento del
nostro programma e rimuovi dal feed gli eventuali articoli che violano le
nostre norme.

Dopo aver risolto i problemi, aggiorna il feed. Se utilizzi la funzione di
pianificazione, ti consigliamo di caricare manualmente il feed corretto.
Dopo avere risolto i problemi segnalati relativi a tutti i tuoi articoli,
rispondi a questa email. Provvederemo a rivalutare gli articoli per
inserirli in Google Shopping.

In Italia, per adesso, è ancora prevista una revisione manuale delle schede prodotto da parte di Google, come se qualcuno dovesse analizzarle singolarmente per approvarne la pubblicazione su Google Shopping. Forse per questo i tempi risultano piuttosto lunghi, in alcuni casi addirittura 30 giorni e oltre.

Insomma non c’è da preoccuparsi, ma solo da aver pazienza (ah, in questo senso risulta irrilevante la frequenza impostata per l’aggiornamento del feed) e sperare che con l’aumentare dei negozi interessati venga introdotta una procedura completa e automatica.

Il tuo negozio è presente su Google Shopping?

Google preferisce i feed

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Quando ho pubblicato la nuova grafica di questo blog, che comprende il mod rewrite, mi sono dimenticato di inserire la traduzione degli URL dei singoli post nel Feed RSS e nel Feed Atom. Bene, ieri ho controllato su Google se il mod rewrite avesse già dato qualche risultato e… nulla, i post non erano ancora stati indicizzati (ho controllato solo gli ultimi 10).

Poco fa ho riprovato, ma anche questa volta senza risultati positivi. Allora faccio un’ultima verifica cercando i miei post su Google con alcune parole chiave e… bum, trovati! Ma attenzione, noto che l’URL indicizzato è ancora quello con gli ID (tipo articolo.asp?articolo=123), anche per i nuovi post.

Quindi da dove viene? Come ha fatto Google a recuperare quell’indirizzo? Ho ricontrollato tutti gli script e scopro di aver dimenticato solo i due feed. Quindi deduco che Google indicizza meglio/prima i feed rispetto alle pagine che compongono un sito.

Qualche esperienza simile?

Piccolo aiuto per Feed RSS

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Provando a validare il feed su Feed Validator mi accorgo che va tutto bene e viene accettato anche se c’è un warning che, per la precisione, dice: Your feed appears to be encoded as “iso-8859-1”, but your server is reporting “US-ASCII”. E poi mi da’ un altro warning sulla stringa “\x85”, dicendo “description contains bad characters“. Qualcuno mi illumina: cosa e come devo modificare? Si tratta del feed di questo blog ovviamente. Graziee

RSS Feed Eater

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Babisoft RSSFeedEaterEsce oggi la prima versione pubblica di RSSFeedEater, un tool che permette di gestire, in maniera centralizzata, i Feed RSS dei siti o dei blog che volete sottoscrivere. RSSFeedEater è leggero, semplice da usare e contiene tutte le funzioni necessarie per lo scopo… potete scaricarlo dal sito di Babisoft.

 Torna su