live blogging

Live blogging dal top-IX: Wind

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Direttore strategie Wind. Com’è cresciuta Wind e Orascom (quest’ultima da 9 milioni di clienti a 50 milioni di clienti in 2 anni ed è il primo cliente mondiale di Alcatel). Grande interesse per lo sviluppo del web su dispositivi mobile. Questa azienda ha rapidità di apprendimento sui nuovi strumenti e di innovazione. Orascom opera in molti paesi, ad esempio in Bangladesh (uno dei più poveri paesi del mondo), dove hanno verificato che un cellulare veniva acquistato da un gruppo di persone, a volte interi villaggi, ed usato in comune; tramite queste informazioni “sul campo” si può arrivare a definire nuovi servizi in base alle vere esigenze. Libero video è superiore a quella di YouTube, in Italia: il servizio è partito l’8 maggio (130 upload di video al giorno e 3000 visualizzazioni), il 30 agosto successivo (3700 upload al giorno e 5,8 milioni di visualizzazioni quotidiane), anche in questo caso è stato importante capire subito dove si muovono i trend ed attivarsi velocemente. Parla della regola dei social media, riscontrabile anche sul portale Libero video: 1 crea il contenuto, 10 interagiscono (es. commenti), 89 si limitano a fruirne. L’infrastruttura di rete attuale non è in grado di sopportare la crescita attuale dei contenuti e della loro fruizione. Infatti molti operatori stanno lavorando per accrescere sui vari dispositivi le capacità di storage, es. telefonini. Web 2.0: applicazioni già create iniziano a parlarsi tra loro. Web 3.0: le applicazioni non necessiteranno di operazioni da parte nostra, ma si intersecheranno da sole per produrre risultati e contenuti interessanti per l’utente. Come evolverà? Il web è la forza chiave che deciderà i settori su cui operare, secondo Wind il web ha 5 livelli: ricerca e posta elettronica, mobile/wireless web (“accesso nomadico” al web), entertainment web, machine to machine communication, personal web (personal bubble, cioé un web autoconfigurante in base alla nostra presenza ed alle nostre azioni). Probabilmente la vera sfida sarà la capacità di leggere i contenuti in maniera intelligente ed utile (e questo lo diceva anche il mio mitico prof di informatica: “la giusta quantità di informazioni sono informazione, troppe informazioni sono rumore”). La partita con Google, MSN, etc non è persa e Wind/Libero non può pensare di partire già battuto, ma ci sono due elementi cruciali: dialogare bene con la comunità finanziaria, fare massa critica. Innovazione non è fatta più nelle imprese, ma nelle reti di individui. Le applicazioni per il consumer market si diffonde molto più velocemente rispetto a quelle dedicate/dirette alle imprese.

Interessante questo intervento e ottima la comunicazione (no slide) del direttore Francesco Deleo.

Live blogging dal top-IX: Net Centric

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Mauro Nanni Net Centric IT Service Telecom Italia. Gli obiettivi dei prossimi (due) anni: infrastruttura a larghissima banda, eliminazione del digital divide e multicanalità (accedere ai contenuti tramite tutti i mezzi disponibili come cellulari, palmari, pc, etc). Cambieranno le reti perché trasporteranno contenuti digitali ed applicazioni software che nelle pubbliche amministrazioni regolano i processi aziendali. Le NGN2, cioé le reti di nuove generazioni, andranno a creare una serie di nuovi servizi erogati tramite la rete. Ops, una telefonata mi ha fatto perdere il filo dell’intervento, ma vedo che gli altri blogger digitano con fervore! 🙂

Un appunto: le slide sono troppo piene di testo, io mi trovo in ottava fila e godo di ottima vista eppure non riesco a leggere quasi nulla… sembra un documento più che una sintesi, ma fortunatamente il relatore non le legge.

Live blogging dal top-IX: Fastweb

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Arrivato. Davanti a me Lele, Stefano Vitta, Kurai e Mia: per il momento non vedo altri blogger. Ho fatto in tempo a recuperare un pasticcino del coffee break e subito si riprende con l’intervento di Fastweb.

L’attuale trend della rete è il social networking (accesso in ubiquità ed aumento delle realazioni tra persone/clienti), con i contenuti multimediali generati dagli utenti, il che genera richiesta e necessità di banda bidirezionale, con attenzione a quella in upstream. Fastweb si propone come piattaforma interattiva ed integrata tramite il set top box (free tv, pay tv, video on demand e digitale terreste), chi produce contenuti di professione possa veicolare i contenuti verso i clienti agevolandone la fruizione. In particolare con l’utilizzo del video, settore importante e significativo in questo momento e nel futuro prossimo. La piattaforma di Fastweb è scalabile per garantire la qualità del servizio e di fruizione dei contenuti multimediali con la crescita dell’utenza. Il futuro delle reti va verso le reti IP che trasportano solo bit (dati, video, voce), indipendenti dalle tecnologie di accesso attuali e future. L’unica rete che gestisce tutto permette di rilasciare agevolmente nuovi servizi ed è più semplice da manutenere nel tempo. L’evoluzione della rete di Fastweb: wi-max quando le frequenze saranno liberate (copertura praticamente totale), da cui consegue il concetto di mobilità e di accesso “nomade” ai servizi. Ci si aspetta che le reti attuali convergano sulle reti di nuova generazione in maniera da rendere trasparente agli utenti tutte le procedure tecniche di aggiornamento e novità, e rendere più semplice ed uniforme l’accesso ai servizi. I consumatori sono ora partecipanti attivi e produttori di contenuti, indipendentemente dalla tecnologia e dal mezzo che si utilizza, quindi l’operatore è cosciente che ci sarà un consumo di banda sempre maggiore, anche per il canale mobile, e bisogna agevolare lo sviluppo del mercato dei contenuti.

top-IX: il viaggio

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Disclaimer: attenzione, questo è un post a contenuto estremamente analogico. 🙂

06/12/06 ore 09:28
Sono sul treno in direzione Torino Porta Nuova e devo ammettere che, per me, prendere un’interregionale dopo così tanto tempo è ancora un piacere. Per quanto le carrozze siano scandalose il treno ha sempre il suo vecchio fascino: i ritardi sulla partenza, i pendolari che correndo ti calpestano, la vecchina che si lamenta in coda alla biglietteria… sono degli intramontabili classici.

E poi è vero che ho con me il PC, ma questo post “romantico” lo scrivo a penna (Bic) su un foglio di carta (riciclata), usando come scrittoio il Focus di febbraio 2006 ancora incellophanato. Insomma, ne avrei da fare, se solo accendessi il PC, ma questo breve tratto di nord-Italia lo dedico a me, a qualche pensiero e al grigio paesaggio che mi scorre velocemente a fianco.

Convegno top-IX

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

topix - Torino Piemonte Internet ExchangeSono stato invitato a Torino per il convegno annuale di topIXTorino Piemonte Internet Exchange e domani sarò lì in veste di blogger, si parlerà di internet come sistema aperto per lo sviluppo della società. Direttamente dal comunicato stampa un sunto del tema di fondo:

Nel pieno di un’era di cambiamenti, la rivoluzione digitale sta modificando alle radici il nostro modo di lavorare di vivere, di pensare. Oggi prende piede un nuovo potere, distribuito e globale, l’Economia della partecipazione, un’economia basata su nuove forme di interazione tra aziende e consumatori, su libere e spontanee aggregazioni tra gruppi omogenei e sulla condivisione globale di conoscenze e passioni.
Internet è il motore di questa nuova fase di sviluppo economico e sociale.
TOP-IX chiama a raccolta alcune delle realtà produttive più importanti sia del territorio piemontese sia del panorama nazionale ed internazionale e mette a confronto scienziati, economisti e nuovi casi aziendali che hanno trovato in Internet la chiave del successo.

La conferenza copre l’intera giornata di mercoledì 6 dicembre 2006, tra i relatori della mattina ci saranno Regione Piemonte, CSI-Piemonte, SanPaolo IMI, Wind, Fastweb, Telecom Italia, BTItalia. Mentre nel pomeriggio, credo la sessione più interessante per quanto mi riguarda, troveremo Level3, Skype, Seat Pagine Gialle, TestaWeb, Emisfera, RCS Multimedia con la propria esperienza e visione del prossimo futuro su internet.

Ho letto che parteciperanno diversi blogger, invitati dall’organizzazione, se tra questi c’è qualcuno in partenza da Milano che ha piacere di fare il viaggio in compagnia mi scriva una mail così organizziamo.

1 6 7 8 Torna su