promesse

Voglio essere in prima pagina su Google!

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Riflettevo da un po’ su questa cosa: ormai non c’è cliente che non concluda l’incontro con un “dobbiamo essere in prima pagina su Google” o un surrogato a piacere.

ClassificaIn pochi pensano agli obiettivi del sito, a quello che vorrebbero ottenere con i visitatori o alla qualità dei contatti. Credo che questo sia indice di un approccio superficiale, poco orientato ai risultati e più votato allo sterile apparire migliori degli altri. Non si tratta di scegliere tra brand, vendita, presenza… bensì di un banale disguido la cui chiave di volta è lì, in bella vista, ancorata a quella semplice parola: “primo”.

Posizionarsi in prima pagina non può essere lo scopo, ma al massimo il mezzo (uno dei tanti, peraltro). La richiesta di un buon imprenditore, secondo me, dovrebbe essere simile a “voglio ottenere 1.000.000 di visite in un mese” oppure “voglio ricevere 5.000 mail all’anno di persone interessate a” o ancora “voglio raddoppiare le vendite online di”. Il resto vien da se’.

Probabilmente alla base di tutto ci sono anche le mirabolanti promesse delle agenzie, ma dopo l’iniziale offuscamento una mente pensante può e deve uscire da questa logica. O no?

 Torna su