video

e-Commerce A/B Testing: 10 casi studio con video e risultati

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Navigando sul web sono capitato sul sito Frictionless Commerce senza accorgermi che fosse un progetto professionale di Rishi Rawat. Nella sezione Stories ci sono 10 brevi video che illustrano i risultati di altrettanti A/B Test per l’e-Commerce. Rishi è anche autore del blog “Retail, in the eyes of the everyday customer” dove si trovano sempre spunti interessanti per il nostro settore.

Alcuni video con i risultati dell’A/B Testing e le sue considerazioni:

Video 1 – Giustificare il prezzo
Il tuo prodotto costa più di quello dei competitor? Nessun problema, devi semplicemente comunicare il motivo.

Video 2 – Chi ha detto che gli acquirenti non leggono?
Se il tuo prodotto è particolarmente complesso da comunicare o richiede un approfondimento non preoccuparti. Utilizza tutto il materiale che ritieni necessario, a differenza di quanto dicono gli esperti.

Video 9 – Verifica le convenzioni
Preferiamo mettere tutto “above the fold”, ma è sempre necessario? Questo test prova che non lo è.

Buy local: le 5 previsioni di IBM per il 2019

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

In the next five years, buying local will beat online. Merging the tactility and immediacy of physical retail with the richness and personalization of online, local shops will make online-only stores seem downright quaint.

Every year IBM makes predictions about 5 technology innovations that stand to change the way we live within the next 5 years. This set of predictions, narrated by Mo Rocca, is all about personalization.

http://www.research.ibm.com/cognitive-computing/machine-learning-applications/retail-stores.shtml#fbid=c0SDeRSJqfH

L’e-Commerce di IKEA Italia

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

20 negozi in italia ben distribuiti ma alcune aree (es sardegna) un po’ svantaggiate, shop da ottobre dell’anno scorso, 12 milioni di fatturato online in un anno, nel 2015 puntano al 5% online (a braccio come un negozio fisico), nel 2020 al 10% (a braccio il doppio di un negozio fisico)… parla sabrina lucini, ecommerce manager di IKEA retail italia

credono nella multicanalità (anche in base all’analisi dei comportamenti degli utenti) e hanno puntato anche sul mobile con avuto ottimi risultati in termini di ordini, dovuti a customer care e velocità d’acquisto

Mi hanno rubato il motorino

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Qualche giorno fa impazzava su Facebook il video appello di Gea Cardona, una ragazza a cui avevano appena rubato il suo adorato motorino. Nel video auto-prodotto Gea spiega, per ben 4 minuti a camera fissa, la sua disperazione, cercando di impietosire il ladro per farsi restituire il bottino.


Non so se si tratti di un fake, ma ci sono alcuni interessanti spunti su cui riflettere:

  • professionale: si tratta di un video con buona propensione alla viralità, 450 visualizzazioni al giorno su YouTube considerando che non è l’originale e diverse riprese su Google
  • sociale: per gli adolescenti realizzare un video è l’ultimo dei problemi, “privacy” è una parola inglese come un’altra e gli utenti di Facebook possono essere d’aiuto in casi estremi
  • divertente: il video è così “forte” da aver scatenato già alcune parodie

Video a go-go!

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Sono sempre di più i siti web che mettono a disposizione video da guardare online in streaming chiaro indice della direzione verso cui si sta muovendo la rete. Tra questi segnalo le ultime peregrinazioni, scoperte grazie a link su altri blog o segnalazioni di amici via mail:

  • Ebola Industries – La classifica dei filmati “viral marketing” ovvero spot per la promozione di un prodotto, pensati con lo scopo di spingere gli spettatori ad inoltrare il video agli amici.
  • The IT Crowd (via Downloadblog) – La puntata pilota di una divertente sitcom del canale inglese Channel 4, protagonisti 2 super-geek e il loro nuovo responsabile, una donna totalmente a digiuno di computer. “Hellòòò! Hello computèèèr…”
  • Launch Yahoo! Music – Molti video musicali in streaming di buona qualità, servizio gratuito ed utilizzabile anche come jukebox perché una volta terminato l’ascolto del video selezionato ne viene caricato un altro in forma casuale.

Conoscete altri siti interessanti?

 Torna su