wifi

Linate: reti wi-fi libere

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Giovedì mattina, mentre aspettavo i ragazzi del gruppo Netwo, mi sono seduto al gate 5 dell’aeroporto di Milano Linate ed ho aperto il portatile per rispondere alle mail scaricate la sera prima. Appena conclusa la fase di avvio un popup del sistema operativo mi segnala la presenza di reti wi-fi: clicco per curiosità e… questo è il risultato:

La situazione delle reti wifi all'aeroporto di Linate (gate 5)

 

Così su due piedi sembra che sia possibile utilizzare internet gratuitamente e senza protezione (presumibilmente anche senza controlli). Al momento non mi serviva, ma avrei potuto collegarmi e compiere le normali operazioni di rete esattamente come ognuno di noi fa a casa sua o in ufficio. Se abbiamo davvero aumentato le misure minime di sicurezza dei nostri aeroporti forse sarebbe il caso di includere anche le reti informatiche! 🙂 Passi che a Milano, come segnalavo nel LinkLog, il 63% delle reti senza fili sono vulnerabili o non protette, ma almeno in aeroporto…

FON: le nuove mappe

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

I ragazzi di FON hanno completato lo sviluppo delle nuove mappe basate su Google Maps e bisogna dire che, questi sì, sono davvero avanti.

Ora è possibile cercare i Foneros di tutto il mondo, o meglio, gli Access Point messi a disposizione da chi partecipa al progetto FON. Tramite un modulo si possono cercare per CAP, indirizzo, nazione, comune ed anche utilizzare dei filtri avanzati per scegliere cosa mostrare e cosa no. Ovviamente la posizione degli Acces Point viene definita sulla mappa in maniera precisa, così che sia possibile avvicinarsi ed usufruire del servizio.

FON: online le nuove mappe

Finalmente si riescono a distinguere i Foneros registrati da quelli che invece tengono acceso il router, di conseguenza si possono conoscere tutti i punti di accesso reali, evitando spostamenti in direzione di quelli non attivi. Purtroppo l’indicatore di attività si aggiorna con un ritardo di 1 ora, ma è già un bel passo avanti.

Inoltre nel dettaglio si può vedere il raggio di copertura stimato per ogni Access Point attivo ,anche se non ho ben capito come possano ipotizzare la qualità del segnale (forse in base al piano dell’edificio a cui hanno consegnato l’Access Point). Si tratta comunque di un’informazione molto utile per scegliere, dove possibile, a quale punto avvicinarsi nella speranza di ottenere una buona ricezione. Altra funzionalità simile è la possibilità di cercare un Access Point attivo nelle vicinanze di una zona identificata.

Ma sopratutto trovo geniale la possibilità di scaricare l’elenco geografico degli Access Point per inserirli nel navigatore GPS come POIs (cioè Point Of Interest), così facendo saranno sempre disponibili per ogni necessità di collegamento.

Trovo un po’ scomodo invece il caricamento necessario dopo qualsiasi spostamento sulla mappa, caratteristica che ne rallenta la gestione. In compenso ho visto che Milano è davvero tempestata di Foneros!

 Torna su