WhyMCA 2010 live blogging (appunti): dall’idea al design dell’interfaccia mobile

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Dall’idea al design dell’interfaccia mobile step by step, Ilaria Mauric

Esercizio di stile personale, analisi di un servizio online che utilizza (non realizzato da lei) e progetto di porting su mobile.

Ilaria fa’ una breve analisi dell’interfaccia web del servizio Monthlyinfo.com, per monitorare il ciclo. Mostra lo stesso sito su mobile: uguale, ma molto piu’ piccolo e quindi impossibile da utilizzare con le dita (tap). Utilizza il sito come utente, ma vorrebbe un’esperienza utente su mobile piu’ comoda per cui decide di progettarla.

Confronto tra web e applicazione. L’applicazione deve offrire risposte piu’ velocemente, avere funzionalita’ minime e semplici da utilizzare (per gli sviluppatori e’ svantaggioso perche’ bisogna riscrivere molto). Context is king. Il porting di alcune funzionalita’ non ha piu’ senso sul mobile, ad esempio i reminders diventano push notification.

Inizia a progettare con i wireframe tutte le varie schermate. Sceglie la piattaforma di sviluppo e quindi consulta le guidelines e l’SDK per ottenere le specifiche di progettazione (schermo, risoluzione, colori, etc). Poi interfaccia via PhotoShop con librerie.

Dubbi e discussioni con gli sviluppatori: c’e’ spazio nella schermata, aggiungiamo informazioni e funzionalita’? La scelta e’ stata negativa per non complicare l’interfaccia. Piu’ si aggiunge piu’ servono test con utenti. Altro dubbio: i colori aiutano davvero? Se la funzionalita’ e’ simile e porta alla stessa sezione dell’applicazione conviene mantenere lo stesso colore per una questione di usabilita’. Dubbio sulla risoluzione: 72dpi e 8bit e’ quella corretta? iPad ad esempio accetta 180dpi con profondita’ colore 16bit, ma per gli smartphone non ha trovato risposta.

Nuovi dispositivi = nuovi scenari = nuovi contesti = nuove interfacce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato. Inserisci il tuo nome, la tua mail e il commento.