WhyMCA 2010 live blogging (appunti): HTML5 come strumento per lo sviluppo mobile

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

HTML5 come strumento per lo sviluppo mobile, Sandro Paganotti e Marco Moscaritolo

I big dicono che l’HTML5 e’ uno strumento valido e puntano su quello. La timeline e’ un po’ lunga: 2022 per completare la definizione ufficiale degli standard (con una serie di step intermedi).

Il supporto per l’HTML5 e’ in gran parte gia’ presente su tutti i principali browser (Opera, Safari, Firefox, Chrome) ad eccezione di Explorer che ha un basso supporto al momento. Sul mobile il supporto all’HTML5 e’ anche maggiore.

Nuovi tag semantici in HTML5, nuove funzionalita’ per gli elementi di input (es. definendo l’attributo Type=”number” si abilita, su mobile, solo una tastiera virtuale con numeri), possibilita’ di definire alcuni tag/attributi secondo le proprie esigenze (meno formale dell’XHTML).

Web Cache: l’utente puo’ disporre dell’applicazione anche nel caso in cui non fosse connesso alla rete. Nel tag HTML si definisce l’attributo “manifest”. Il file con estensione .manifest definisce l’elenco degli asset (css, immagini, js, video, etc) che devono essere disponibili anche per la funzione offline e li scarica sul device dell’utente, in cache. Nuove API ApplicationCache che permettono di gestire e interagire nei casi on/offline con la cache manifest.

Web Storage: sempre per l’utilizzo offline, simile al concetto HTTP di cookie e sessione esistono sessionStorage e localStorage.

Web DataBase: esistono API che permettono di lavorare con logica e sintassi SQL, anche quando l’utente e’ offline. Ora tutti i mobile device utilizzano sqlite (anche se il W3C parla di SQL, quindi a tendere situazioni troppo specifiche per SQL potrebbero non funzionare piu’). La sincronizzazione tra DB offline e DB online deve essere manuale e a carico dello sviluppatore, non esistono API che la fanno.

Canvas: spazio da usare come elemento per rappresentare graficamente le informazioni (modificabile e gestibile con javascript). Vantaggi rispetto ad ora: carico sulla macchina molto basso in caso di operazione grafica.

Video: marcatore che permette di inserire un video nell’applicazione web senza plugin esterni (niente Flash, SilverLight, etc). Il supporto e’ nativo nel browser e quindi l’uso delle risorse e’ piu’ basso e meglio gestito. Si puo’ interagire con javascript, disegnare il player con CSS, etc. Due grossi contro: non esiste la modalita’ full-screen, problemi nella scelta del codec (h264 per Apple, Theora per Firefox, VP8 etc) e quindi costi di licenza.

API potenti per il mobile e le necessita’ mobile. Non ci sono framework (Sproutcore sta muovendo i primi passi rispetto HTML5) e tutto e’ in carico al developer.

Vantaggi HTML5 su applicativi mobile ad oggi:
– non serve alcuna approvazione per la nostra applicazione (vedi Apple Store)
– e’ cross-device, anche se bisogna personalizzare i presentation layer per i device e rispettare le singole guide lines
– e’ una tecnologia standard

Svantaggi HTML5 su applicativi mobile ad oggi:
– accesso limitato ad informazioni gia’ presenti sul device ed eventuali sensori particolari (es. giroscopio dell’iPhone)
– il layer di presentazione e’ difficile da rendere uguale alle applicazioni native
– alcune API cambieranno nel tempo quando ci sara’ il rilascio definitivo

Fattori limitanti di un ecosistema di applicazioni HTML5: non c’e’ uno store, quindi la scoperta delle app dev’essere manuale e sulla spinta del singolo, inoltre allo stesso modo non c’e’ un sistema di pagamento fluido e comodo come quelli degli store piu’ famosi e centralizzati. Difficolta’ nel rendere profittabili le nostre applicazioni. Anche se esiste un appstore di terze parti con una sezione web per HTML5, si chiama AppStoreHQ, e probabilmente cresceranno.

CSS3 nuove funzionalita’ per web designer: gradienti, ombreggiature, font diversi da quelli presenti sul client, sfondi, trasparenze, animazioni senza javascript, etc.

Nota: per la presentazione hanno usato prezi.com , bella modalita’ di transizione tra le singole slide.

5 commenti per WhyMCA 2010 live blogging (appunti): HTML5 come strumento per lo sviluppo mobile
  1. Sandro Paganotti Rispondi

    Bellissima trascrizione dell’intervento ! Grazie Mille !

  2. marlenekk Rispondi

    sandro: grazie a voi e complimenti per le slide e la presentazione

  3. Sandro Paganotti Rispondi

    mi sono permesso di linkare il tuo post dalla presentazione che ho messo su slideshare (http://www.slideshare.net/sandropaganotti/html5-come-strumento-di-sviluppo-mobile), dimmi pure se vuoi che lo tolga 🙂

    Grazie ancora per il transcript!

  4. mavimo Rispondi

    GRazie molte anche da parte mia per il lavorone che hai fatto, fa piacere sapere che a qualcuno è piaciuto talmente il talk da essersi persino messo a fare un live blogging!

  5. marlenekk Rispondi

    sandro: benissimo nessun problema.

    mavimo: : - )

Rispondi a marlenekk Annulla risposta

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato. Inserisci il tuo nome, la tua mail e il commento.